Bud Spencer

Bud Spencer mostraci gli occhi oltre alla tua barba nera.

Bud Spencer aveva occhi così piccoli che risultava difficile coglierne il colore. Facendo un tuffo nel mare delle banalità e ricavandone l’espressione: “gli occhi sono lo specchio dell’anima”, possiamo dire che la sua era indecifrabile. Fattezze titaniche, capelli e barba di un moro intenso, espressività ridotta a due varianti: seria, divertita. Ha recitato in moltissimi film, facendo un’unica parte: quella del gigante buono, ma nient’affatto pacifista. Nell’ immaginario comune rappresentava l’amico in grado di risolverti una serata complicata in discoteca, magari dopo...

Continue Reading

Leo Da Vinci

Leonardo da Vinci, io e un paio di altri tizi.

Leonardo non arriva mentre il Sole scende dietro i colli fiorentini. Nonostante sia sera, mi sento avvolta dal calore di quest’estate. Ordino un analcolico quando un gentile cameriere si rende disponibile all’ascolto. Un sorriso io, un sorriso lui, intorno a me il Rinascimento rappresentato da quella che in modo riduttivo potrebbe essere definita una chiesa, inserita in una fantastica piazza italiana sporcata dalla presenza del tavolinetto elegante di questo locale. Oltre a un analcolico, sto aspettando Leonardo Da Vinci, uno degli uomini...

Continue Reading

Homer Simpson

HOMER SIMPSON, UN UOMO QUALUNQUE DIVENTATO MITO

Nella realtà sono decine le Springfield comprese lungo l’intero territorio degli States. Nella finzione, esiste solo quella che ha dato i natali a Homer Simpson, probabilmente, l’uomo cartone animato più famoso della storia. L’anno temporale in cui il figlio maggiore Bart avrebbe dovuto finire la scuola elementare e la figlia minore Maggie ancora evitava di mollare il ciuccio, ha, per lungo tempo, rappresentato lo specchio d’America. L’omicidio di Kennedy, Neil Armstrong sulla Luna, il discorso di Martin Luther King a Washington, l’affermazione...

Continue Reading

la scuola dei barbieri

Essere barbieri significa essere un’artista

“I barbieri devono tenere il passo con il progresso, le esigenze dei nuovi tempi, il migliorarsi e il rinnovarsi dei mestieri”. “Lo scopo di questo lavoro è trasmettere le buone regole a tutti i barbieri che, pur avendo gusto artistico e senza voler essere da meno degli altri, non possono, per mille ragioni, raggiungere il risultato sperato, rischiando di venir respinti dal pubblico. Quest’arte non s’insegna affatto, viene appresa dagli allievi per imitazione in botteghe nelle quali, naturalmente, si usano metodi diversi,...

Continue Reading

George Best non passare mai quel pallone

George Best correrà per l’eternità sulla fascia destra dell’Old Trafford, con indosso la maglia rossa del Manchester United e il numero sette stampato sulla schiena. Bravo a dribblare come a creare aforismi, a entrare nei cuori dei tifosi o nei letti delle miss, eroe romantico, incapace di gestire il talento in dote. Figlio di nessuno, perché questo significava appartenere alla working class, è diventato George Best per il mondo intero. Orgogliosamente irlandese del nord, ha insegnato agli inglesi, inventori del calcio, a amare...

Continue Reading

In viaggio lungo l’autostrada dei sogni di Jim Morrison

Sono seduta accanto a Jim Morrison mentre guida tenendo gli occhi sulla strada e le mani sul volante, non so dove mi stia portando, ma ha l’aria di chi vuole divertirsi. Quando si volta verso di me, lo vedo in volto per pochi istanti. Porta una barba a cui non ero abituata se penso alla sua immagine classica, cristallizzata in uno scatto eterno. “Ti sei persa, ragazzina?” Jim Morrison “No signor Morrison, avevamo concordato un’intervista… guardi la strada per piacere.” Io Torna a guardare...

Continue Reading

Danny Zuko non smettere di pettinarti mai

Quando i suoi occhi inquadrarono il viso di Sandy Olsson, il ciuffo imbrillantinato di Danny Zuko era illuminato da un Sole che aspettava fino a tardi prima di andare a dormire. Era un’estate in stile anni’50 quella rappresentata in Grease, film uscito nel 1978 con John Travolta e Olivia Newton-John come protagonisti. Gli anni’50 negli U.S.A. ovvero, quando un’intera nazione vestiva giacchetti di pelle e jeans, pettinandosi con la brillantina. Danny Zuko e Sandy Olsson rappresentavano i due stereotipi adolescenziali statunitensi, lo sbruffone...

Continue Reading

ELVIS PRESLEY | L’ULTIMA E DEFINITIVA INTERVISTA

GLI UOMINI MUOIONO, I MITI VIVONO PER SEMPRE La possibilità d’intervistare Elvis Presley capita talmente di rado che se l’ipotesi si verifica, assume il carattere dell’unicità. Entro in questa stanza bianca con dentro le sensazioni di chi confonde la realtà col sogno. Il tempo di lasciarmi alle spalle la porta chiusa, voltarmi, alzare lo sguardo e noto il suo ciuffo perfetto, le sue vistose basette che dipingono un viso per il resto perfettamente sbarbato. È seduto, gambe spalancate, stivali ai piedi, ha abbandonato gli...

Continue Reading

Garibaldi fu ferito, fu ferito nella barba

Una barba italiana L’ironia figlia del pensiero che il più grande eroe italiano, artefice principale dell’unità d’Italia, sia nato in Francia, è resa orfana dalla considerazione che Nizza, un tempo, era da considerarsi città italiana o francese a seconda delle lune di vari sovrani. Garibaldi iniziò a guardare il mare della Costa Azzurra quando quelle onde non avevano ancora la connotazione glamour dei giorni nostri e il suo viso da bambino era privo di qualsiasi riferimento alla cultura hipster che del resto,...

Continue Reading

La rivoluzione in un piccolo gesto

La mente di un carcerato può superare sbarre e pareti, farlo riflettere sui motivi che l’hanno portato alla reclusione, pensare a quanti giorni dovranno passare prima di riavere la libertà, cosa farà una volta fuori o se riuscirà mai a rivedere la luce del Sole. Da persona libera pensa alla più confortevole stanza di albergo immaginabile, ha un letto che fa sognare anche da svegli, mobili d’atmosfera, televisore ultimo modello in grado di rendere quella stanza un cinema, bagno profumato, vasca...

Continue Reading

1 2